Esplora

    Cammino delle Pievi

  • Un cammino che, passando per Forni di Sotto, unisce storia e religione

    A Forni di Sotto troviamo una delle undici pievi della Carnia: secondo alcuni studi potrebbe risalire ai secoli XI-XII, altri la farebbero risalire a periodi antecedenti, con il titolo originario di San Lorenzo. In  seguito venne dedicata anche ai Santi Maria e Martino.
    Il 26 maggio 1944, durante il secondo conflitto mondiale, il paese fu incendiato dalle truppe tedesche e anche la chiesa subì grossi danni. Dopo difficili lavori di recupero fu ricostruita tra il 1950 e il 1955 priva, purtroppo, delle opere d’arte e degli affreschi di Francesco Colussi, che andarono persi.
    L’edificio attuale, a navata unica, è opera dell’architetto Domenico Schiavi che nel 1700 sostituì quello precedente, diventato troppo piccolo. La nuova parrocchiale di Santa Maria del Rosario, nota per le numerose reliquie, venne consacrata nel 1790. Attualmente ospita opere provenienti da altre chiese: una pregevole Madonna con Bambino di Domenico da Tolmezzo e la pala di San Lorenzo di Girolamo Comuzzo, oltre a opere del 1900 di Fred Pittino e Arrigo Poz.

    Ispirato al Cammino di Santiago de Compostela, il Cammino delle Pievi è un percorso a piedi attraverso un territorio a forte individualità geografica e storica, la Carnia, in Friuli Venezia Giulia, e tocca le Pievi storiche, luoghi di silenzio e riflessione spirituale.
    Le Pievi sono antiche chiese, collocate generalmente su alture o colline lontane dai centri abitati. In passato erano adibite al battesimo e alla conversione degli alpigiani al Cristianesimo. La Pieve di Zuglio, anticamente Iulium Carnicum, rappresentava il più importante centro di diffusione del messaggio cristiano in Carnia e in buona parte del Cadore e dell'Alto Friuli. Contemporaneamente alla Basilica di Zuglio nacquero singole pievi in cui gli abitanti del luogo si recavano al fine di ricevere i vari sacramenti, sotto l'impulso dell'evangelizzazione proveniente dalle città e dal Patriarcato di Aquileia. Nei secoli a venire le pievi diventarono organismi amministrativi e giuridici, oltre che religiosi, mantenendo viva l'identità del territorio e della popolazione.
    Il Cammino delle Pievi inizia a Imponzo di Tolmezzo e si conclude a Zuglio. Diciotto tappe racchiuse in questo affascinante cammino spirituale che percorre paesi di montagna, vallate, torrenti e colli tra le Prealpi e le Alpi Carniche.

    Il percorso nasce come un pellegrinaggio ed è adatto anche alle famiglie. La lunghezza media di ogni tappa è di circa 14 chilometri.
    Il Cammino delle Pievi della Carnia permette non solo di compiere un viaggio spirituale e religioso, ma anche di conoscere più a fondo la storia e la cultura del Friuli Venezia Giulia.

    Forni di Sotto è il punto di arrivo dell'ottava tappa, con partenza da Socchieve, ed è il punto di partenza per la nona tappa, quella che porta a Forni di Sopra; il tracciato è interamente percorribile a piedi tra boschi, sentieri e natura selvaggia.

  • Compila il form sottostante per ricevere informazioni.






       Desidero ricevere informazioni tramite posta elettronica sulle novitÓ e sulle offerte della Forni di Sotto ComunitÓ Ospitale
       Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 e seguenti modifiche*